Abbronzatura perfetta: ecco come averla

Come ottenere e mantenere un’abbronzatura perfetta? Scopriamolo in questo articolo.
L’estate è, ormai, arrivata da qualche settimana; insieme al sogno di vacanze in luoghi esotici con palme e oceani limpidi, si profila il desiderio di un’abbronzatura perfetta. Spesso, però ci ritroviamo con visi color aragosta e pelli incartapecorite che sbiadiscono velocemente. Per scansare questi rischi, segui tutti i consigli descritti sotto.

Abbronzatura perfetta: ecco come averla

Fai lo scrub: esfoliare la pelle è importante per avere una tintarella uniforme e farla durare di più. Se sei già imbrunito, scegli un gommage gentile; se, invece, hai un’abbronzatura vecchia che si sta spellando, cerca di rimuoverla completamente. In quest’ultimo caso puoi usare del sapone di Marsiglia massaggiato con un pennello da barba. Esegui lo scrubbing un paio di volte alla settimana, possibilmente di sera.

Mangia cibi ricchi di carotene e vitamina A: l’alimentazione può, in parte, favorire l’abbronzatura. Il carotene e la vitamina A, infatti, rendono la pelle morbida, idratata e aiutano a prevenire i danni causati dall’esposizione. I cibi consigliati sono, ad esempio, carote, pesche, albicocche e melone.

Usa la crema solare: proteggersi da UVA, UVB e IR evita, prima di tutto, scottature, eritemi e invecchiamento precoce. In più, un’abbronzatura presa gradualmente durerà più a lungo. Non cedere, quindi, alla tentazione dei superabbronzanti già i primi giorni di esposizione. Puoi, però, portare in vacanza due SPF diversi, uno più alto per quando sei bianco e uno più basso per quando sarai già dorato. E’ fondamentale ricordarsi di rispalmare il solare dopo essersi bagnati. Per proteggerti dai raggi, inoltre, ti sconsiglio il fai da te (unico caso!), ma ti suggerisco di acquistare prodotti biologici, come quelli Lavera.

abbronzatura perfetta

Non stare troppo tempo al sole: oltre a correre il pericolo di insolazioni, con la “modalità lucertola” rischi di spellarti in fretta.

Usa il doposole: dopo aver preso il sole è importante idratare la pelle. Al posto dei doposole industriali, puoi usare del burro di karité. Nel caso in cui, nonostante i miei consigli, ti sia scottato, utilizza del gel di aloe vera.

Evita i saponi aggressivi:  ti consiglio di usare bagnoschiuma biologici o saponi naturali, come quello di Aleppo.

Non lavarti con acqua calda: l’acqua calda inaridisce la pelle, quindi favorisce le screpolature. Visto il clima, puoi usare benissimo il getto tiepido senza patire il freddo.

Non sfregare l’asciugamano sulla pelle: quando ti asciughi, tamponati delicatamente con accappatoi o asciugamani morbidi, lavati con ammorbidente (o aceto).

Se, dopo la vacanza, non sei soddisfatto del colore acquisito, non c’è niente di male a fare qualche lampada o a usare un autoabbronzante fai da te. Farai invidia ai colleghi!

crema solare

Ti è piaciuto questo articolo? Se ti va, lascia un commento.

A presto!


About Mariana Leo

Appassionata di make up e sempre aggiornata sulle ultime innovazioni beauty. Esperta di ricette cosmetiche fai da te, ama "pasticciare" con gli ingredienti che trova nella dispensa. Non esce mai di casa senza trucco, nemmeno per buttare la spazzatura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *