Bacche di goji: le proprietà per bellezza e salute

In questo articolo voglio parlare delle bacche di goji e delle loro proprietà per la bellezza e la salute. Le bacche di goji (o, semplicemente, goji) sono dei frutti appartenenti alla famiglia delle Solanaceae. 

Ne esistono due specie: il Lycium barbarum L. e il Lycium chinense; quelle che troviamo in negozi e supermercati, normalmente, sono del tipo Lycium barbarum L., che sono più dolci e saporite rispetto al Lycium chinense.

Le bacche di goji hanno un gusto piacevole simile a quello dei mirtilli, sono ottime per mantenersi in forma e consigliate a chi soffre di diabete.
Continuando la lettura scoprirete tutti i dettagli di questo frutto squisito.

goji-324932_960_720

Bacche di goji: le proprietà per bellezza e salute

  • Effetto energizzante: grazie all’elevato contenuto di vitamine A, C e B, steroli e acidi grassi vegetali, le bacche di goji sono amate dagli sportivi come alternativa agli integratori sintetici.
  • Fanno bene agli occhi: il Goji ha una quantità di carotenoidi (betacarotene, zeaxantina, luteina e licopene) superiore a quella delle carote. I carotenoidi sono pigmenti vegetali molto utili per la vista; essendo antiossidanti, infatti, proteggono gli occhi dall’invecchiamento.
  • Svolgono una funzione antietà: gli stessi carotenoidi descritti sopra, i flavonoidi e la vitamina C rendono le bacche di goji uno degli alimenti con il più alto indice di ORAC, ovvero l’unità di misura del potere antiossidante. Il goji è, quindi, un ottimo ingrediente anche nelle creme di bellezza, ma è ancora meglio se mangiato tutti i giorni.
  • Rinforzano le difese immunitarie: pare che i polisaccaridi LBP contenuti nelle bacche di goji siano in grado di migliorare l’efficienza dei globuli bianchi e dei fagociti, importanti per difendere la salute dell’organismo.
  • Sono indicate per le diete: sebbene questo frutto non sia il cibo meno calorico del mondo (100 g hanno 362 calorie) offre un valido aiuto per perdere peso. Sembra un controsenso, ma le bacche di goji contengono antociani, preziosi coloranti naturali che contrastano l’accumulo di grasso e di liquidi. Inoltre, bastano poche bacche per ingannare lo stomaco riducendo il senso di fame. La dose consigliata per le diete è di 25-30 g al giorno.
  • Fanno bene ai diabetici: le bacche di goji hanno un indice glicemico di 28, quindi molto basso e consigliato nel regime alimentare dei diabetici. In più, contengono cromo, che favorisce il metabolismo degli zuccheri.
  • Per la bellezza di unghie e capelli: La vitamina A e i carotenoidi del goji vengono utilizzati in molti trattamenti estetici per rinforzare unghie e capelli, migliorandone l’aspetto.

Effetti collaterali bacche di goji

Un consumo moderato di bacche di goji, in un individuo sano, non dovrebbe causare problemi; tuttavia, questi frutti potrebbero avere degli effetti collaterali. Ne è sconsigliato l’uso a chi soffre di allergie, a chi prende alcuni farmaci (anticoagulanti, antipertensivi e antidiabetici) e alle donne in stato di gravidanza o allattamento.
Inoltre, mangiare troppo goji potrebbe causare malesseri come vertigini, nausea e vomito. Per sicurezza, sarebbe meglio non superare i 50g al giorno.
In caso di dubbi, comunque, ricordatevi di chiedere consiglio a un esperto.

Come consumare le bacche di goji

Le bacche di goji, di solito, si trovano essiccate nei sacchetti, ma possono essere consumate anche fresche. Possono essere mangiate da sole, o in tantissime ricette come macedonie, yogurt e torte o sotto forma di succo.

smoothie-865632_960_720

Avete mai mangiato le bacche di goji? Che cosa ne pensate?
Tornate spesso in questa categoria per trovare altri articoli sulle proprietà di frutta e verdura!
A presto!

About Mariana Leo

Appassionata di make up e sempre aggiornata sulle ultime innovazioni beauty. Esperta di ricette cosmetiche fai da te, ama "pasticciare" con gli ingredienti che trova nella dispensa. Non esce mai di casa senza trucco, nemmeno per buttare la spazzatura!

Un commento

  1. Io li ho già mangiati insieme allo yogurt e li trovo molto buoni. Fino ad oggi li ho sempre comprati al supermercato nei sacchetti trasparenti, ma se riesco a trovarli in confezione non trasparente lo preferisco perché non so se nel sacchetto trasparente perdono le loro proprietà nutritive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *