Burro di karité: proprietà e usi cosmetici

Il burro di karité è una sostanza vegetale ricavata dai semi della pianta Butyrospermum parkii (o Vitellaria paradoxa), chiamata comunemente karité o albero del burro.

Burro di karité: proprietà

Grazie al contenuto di vitamine A, E, D ed acidi grassi, il burro di karité è molto benefico per pelle e capelli. Ha proprietà: nutrienti, idratanti, antiossidanti, elasticizzanti, antinfiammatorie, cicatrizzanti, protettive e riparatrici. Il karité si può usare su tutti i tipi di pelle, comprese quelle dei bambini; non ha controindicazioni ed effetti collaterali tranne, ovviamente, per le persone allergiche a questa pianta.

burro di karité

Burro di karité: usi cosmetici

In cosmetica il burro di karité si può usare in tantissimi modi.

Per i capelli: in maschere pre-shampoo o come ingrediente nei balsami ammorbidisce e dona vitalità a capelli secchi, crespi e sfibrati. Inoltre, previene le doppie punte, districa i capelli e aiuta a disciplinare anche le chiome più difficili. Trattandosi di un burro, è molto denso e difficile da spalmare, quindi, in genere, si usa mescolato ad altri oli.

Per il viso: il karité è ottimo per reidratare e rigenerare la pelle arida e screpolata. Si può usare puro sulle zone da trattare o mescolato ad altri attivi per realizzare creme viso dal potere emolliente e antirughe. Fantastico anche per la preparazione di maschere di bellezza da risciacquare.

Sulle labbra: il burro di karité si può usare come balsamo labbra; infatti è l’ingrediente principale di molti burrocacao industriali e fai da te. Oltre a lenire le screpolature, protegge da freddo, sole e agenti atmosferici per circa 8 ore.

Sul corpo: questo attivo si può utilizzare come vera e propria crema idratante o come base per realizzarne una in casa. Grazie all’azione elasticizzante, è un buon alleato per prevenire le smagliature, causate da gravidanza e cambiamenti di peso. Inoltre, dopo la depilazione aiuta a lenire le irritazioni e cicatrizzare i taglietti. Se applicato prima del profumo, crea una sorta di strato impermeabile che ne migliora la durata. Il burro di karité è molto indicato per l’estate perché aiuta a prevenire e ad attenuare scottature ed eritemi solari.

Per mani e unghie: questo burro si può usare in sostituzione o nella preparazione di creme per le mani. E’ perfetto per la manicure in quanto rinforza le unghie e ammorbidisce le cuticole.

Cosa ne pensi del burro di karité? Tu lo usi?

Ti consiglio di leggere anche l’articolo dedicato all’aloe vera.

Torna a trovarmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni anonime e rispettando la tua privacy, sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi