Burro di karité: proprietà e usi cosmetici

Il burro di karité è una sostanza vegetale ricavata dai semi della pianta Butyrospermum parkii (o Vitellaria paradoxa), chiamata comunemente karité o albero del burro.

Burro di karité: proprietà

Grazie al contenuto di vitamine A, E, D ed acidi grassi, il burro di karité è molto benefico per pelle e capelli. Ha proprietà: nutrienti, idratanti, antiossidanti, elasticizzanti, antinfiammatorie, cicatrizzanti, protettive e riparatrici. Il karité si può usare su tutti i tipi di pelle, comprese quelle dei bambini; non ha controindicazioni ed effetti collaterali tranne, ovviamente, per le persone allergiche a questa pianta.

burro di karité

Burro di karité: usi cosmetici

In cosmetica il burro di karité si può usare in tantissimi modi.

Per i capelli: in maschere pre-shampoo o come ingrediente nei balsami ammorbidisce e dona vitalità a capelli secchi, crespi e sfibrati. Inoltre, previene le doppie punte, districa i capelli e aiuta a disciplinare anche le chiome più difficili. Trattandosi di un burro, è molto denso e difficile da spalmare, quindi, in genere, si usa mescolato ad altri oli.

Per il viso: il karité è ottimo per reidratare e rigenerare la pelle arida e screpolata. Si può usare puro sulle zone da trattare o mescolato ad altri attivi per realizzare creme viso dal potere emolliente e antirughe. Fantastico anche per la preparazione di maschere di bellezza da risciacquare.

Sulle labbra: il burro di karité si può usare come balsamo labbra; infatti è l’ingrediente principale di molti burrocacao industriali e fai da te. Oltre a lenire le screpolature, protegge da freddo, sole e agenti atmosferici per circa 8 ore.

Sul corpo: questo attivo si può utilizzare come vera e propria crema idratante o come base per realizzarne una in casa. Grazie all’azione elasticizzante, è un buon alleato per prevenire le smagliature, causate da gravidanza e cambiamenti di peso. Inoltre, dopo la depilazione aiuta a lenire le irritazioni e cicatrizzare i taglietti. Se applicato prima del profumo, crea una sorta di strato impermeabile che ne migliora la durata. Il burro di karité è molto indicato per l’estate perché aiuta a prevenire e ad attenuare scottature ed eritemi solari.

Per mani e unghie: questo burro si può usare in sostituzione o nella preparazione di creme per le mani. E’ perfetto per la manicure in quanto rinforza le unghie e ammorbidisce le cuticole.

Cosa ne pensi del burro di karité? Tu lo usi?

Ti consiglio di leggere anche l’articolo dedicato all’aloe vera.

Torna a trovarmi!


About Mariana Leo

Appassionata di make up e sempre aggiornata sulle ultime innovazioni beauty. Esperta di ricette cosmetiche fai da te, ama "pasticciare" con gli ingredienti che trova nella dispensa. Non esce mai di casa senza trucco, nemmeno per buttare la spazzatura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *