Come comportarsi in caso di caduta del bambino

Come comportarsi in caso di caduta del bambino

Caduta del bambino

Come comportarsi in caso di caduta del bambino? Innanzi tutto dovete sapere che il bambino rischia di cadere a qualunque  età. Già dal 3° mese di vita,  il bambino e in grado di voltarsi molto rapidamente.

Quando è sdraiato, quando è sul seggiolino, nel fasciatoio , nel letto, nel divano ecc… non bisogna  mai lasciare incustodito il bambino,  neanche per pochi attimi.

Consigli utili per evitare la caduta del bambino

Quando lo cambiate, tenetelo sempre con una mano se vi voltate a prendere qualcosa. Molte volte non e sufficiente tenerlo d occhio, tanto è veloce.

Quando è sul seggiolino, se dovete spostarvi da vicino a lui, anche se per pochi attimi, mettetelo sempre per terra o nel box, e mai sul tavolo o su qualche parte mobile, anche se siete sicuri di non perderlo d’occhio, può sempre succedere qualcosa.

Se lo mettete a dormire nel vostro letto o in qualche altro letto che non sia la sua culla, mettete per terra qualcosa di soffice tipo cuscini o coperta ecc.. in modo che, se il vostro bambino nel rigirarsi cade non si fa male.

La maggior parte dei traumi cranici dei lattanti sono causati da cadute dal seggiolino posto sul tavolo.

E importante anche la superficie su cui cade. Sulla moquette o su un tappeto o su un pavimento di legno, la caduta non avrà conseguenze serie.

Nella caduta accidentale del bambino, i colpi alla testa sono molto frequenti. Se il bambino resta cosciente e piange subito non ci sarà da preoccuparsi.

Se invece dopo aver ricevuto un colpo alla testa, lo vedete che si comporta in modo strano o che sembra malato, o tende ad addormentarsi bisogna correre all’ospedale o in ogni caso consultare un medico il più presto possibile, per escludere un danno più serio.

Una cosa fondamentale e importante è  che il bambino dopo la caduta non perda i sensi e che strilli forte.  Generalmente la paura potrebbe farlo vomitare, o subito dopo, o dopo qualche ora per lo shock emotivo.

Questa evenienza è sempre motivo di preoccupazioni per il timore di complicazioni.

Se sulla testa del vostro bambino appare un bernoccolo molto vistoso e se toccando con un dito si ha la sensazione di un affondamento dell’ osso si renderà necessaria una radiografia.

In caso di una frattura ( di solito dell’ osso parietale) non c’è molto da preoccuparsi, guarirà nel giro di poche settimane.  Tutta via il vostro bambino sarà tenuto sotto osservazione medica per qualche ora.

Un bambino più grandicello potrebbe andare incontro a numerose cadute, che non hanno quasi mai delle conseguenze serie.

Bisogna portare subito il bambino in ospedale quando presenta i seguenti sintomi: Vomito, torpore, vertigini, mal di testa, perdita di sangue dal naso o dalla testa.

Se dopo una caduta del bambino le sue condizioni di salute cambiano, o soprattutto se dopo la caduta perde la coscienza, bisogna correre in ospedale perché potrebbe portare al coma, perché il piccolino potrebbe avere una commozione celebrale, oppure potrebbe aver avuto qualcosa di altro che gli ha provocato la caduta.

Come comportarsi in caso di caduta del bambino

www.consiglitradonne.it

www.interpretazionedeisogni.altrvista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni anonime e rispettando la tua privacy, sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi