Come mantenere i capelli puliti più a lungo: ecco 9 consigli!

Oggi scopriremo come mantenere i capelli puliti più a lungo. Questa guida è utile non solo a chi ha la chioma grassa, ma anche alle donne piene di impegni che vogliono ridurre il numero degli shampoo. Continua la lettura per sapere i miei nove consigli.

Come mantenere i capelli puliti più a lungo

I capelli sono importanti per noi donne perché trasmettono femminilità e, sicuramente, non passano mai inosservati. Una chioma sporca non è certo piacevole e infonde un senso di trascuratezza; tuttavia, se sei stanca di doverla lavare quotidianamente, grazie ai suggerimenti sotto potrai ridurre il rituale a due volte alla settimana.

capelli

Scegli prodotti adatti e non troppo aggressivi: è molto importante scegliere lo shampoo adatto alle proprie esigenze, ad esempio specifico per capelli grassi, per capelli secchi, anti-forfora, ecc…. Esistono diverse “soluzioni” economiche che promettono i risultati sperati, ma non fidarti prima di aver controllato l’INCI. Non è necessario che sia 100% verde, basta che non abbia petrolati, siliconi e parabeni. Uno shampoo ricco di sostanze chimiche, invoglia il cuoio capelluto a produrre più sebo. Anche la scelta del balsamo è essenziale; se hai i capelli secchi, puoi usarne uno specifico, se hai i capelli grassi scegline uno neutro e più “leggero” possibile. Ovviamente, anche i “conditioner” devono avere un buon INCI ed essere, assolutamente, privi di siliconi, altrimenti appesantiscono la chioma.

Evita le maschere dopo lo shampoo: per nutrire i capelli senza appesantirli è meglio applicare le maschere prima dello shampoo e non dopo, specialmente se hai la cute grassa.

Evita oli e prodotti per lo styling: dimentica cristalli liquidi, lacche, gel e tutto ciò che si usa senza risciacquo. Se vuoi capelli puliti per diversi giorni, devi lasciarli al naturale.

Evita di toccare e legare i capelli: se sei tricotillomane, devo informarti che passarsi le dita sui capelli contribuisce a sporcarli, oltre a spettinarli e indebolirli… perciò, smetti! Anche le pettinature come trecce e chignon stimolano la produzione di sebo, quindi, se vuoi ritardare lo shampoo, è meglio tenere la chioma fluente. Tuttavia, legare i capelli è un espediente comodo per nascondere una capigliatura non più “fresca” di lavaggio.

Usa l’henné: questa pianta è ottima per tingersi in modo sano ed è un fantastico rimedio per trattare i capelli grassi. Inoltre, rinforza la chioma e la rende più luminosa. Se preferisci restare al tuo colore naturale, puoi fare degli impacchi con l’henné neutro.

Pulisci spesso spazzole e pettini: se ciò che usi per pettinarti i capelli è sporco, anche la chioma si sporcherà.

Limita l’uso dei cappelli: oltre a rovinare la piega, questo capo di abbigliamento tende ad aumentare la produzione di sebo. Usalo solo quando è strettamente necessario e toglilo appena puoi.

Non fumare ed evita il fumo passivo: il fumo sporca visibilmente e lascia un cattivo odore sui capelli.

Usa i rimedi naturali per capelli grassi: se hai una capigliatura che si sporca in fretta, ti consiglio di provare i rimedi naturali per capelli grassi, come gli impacchi di argilla verde, i risciacqui con l’aceto o l’henné, già citato prima. Sono perfetti anche alcuni oli essenziali, per sapere quali sono, clicca qui.

A proposito di capelli, che ne pensi di dare un’occhiata all’articolo sui colori alla moda per la primavera-estate 2017 cliccando qui?!

Buon proseguimento di lettura!


About Mariana Leo

Appassionata di make up e sempre aggiornata sulle ultime innovazioni beauty. Esperta di ricette cosmetiche fai da te, ama "pasticciare" con gli ingredienti che trova nella dispensa. Non esce mai di casa senza trucco, nemmeno per buttare la spazzatura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *