Crema corpo idratante fai da te: 2 ricette

Dopo aver preparato insieme una crema viso alla rosa, oggi ti spiegherò come produrre una crema corpo fai da te con due ricette.

Crema corpo idratante fai da te neutra

Questa ricetta serve a realizzare una crema base, alla quale puoi aggiungere 30 gocce di un olio essenziale a tua scelta per godere di benefici aromaterapici.

Ingredienti: una tazza di olio di mandorle, una tazza d’acqua, 2 cucchiai di cera d’api in scaglie.

Procedimento: per prima cosa, sciogli la cera d’api a bagnomaria. Dopo, unisci l’olio di mandorle mescolando bene; lascia raffreddare un po’ il composto, ma senza farlo indurire. A questo punto, aggiungi l’acqua e frulla il tutto a velocità bassa per ottenere una crema omogenea. Versa il prodotto in un barattolo capiente o in recipienti con tappo; devi conservarlo in un luogo fresco e asciutto e consumarlo entro 6 mesi. In estate, ti consiglio di riporlo in frigorifero.

crema corpo idratante

Crema corpo idratante fai da te all’aloe vera

Questa crema ha la consistenza di un “latte corpo“, quindi risulta fluida, leggera e facilmente spalmabile.

Ingredienti: 20 g di burro di cacao, 5 g di cera d’api, 10 g di glicerina vegetale, 120 g di gel d’aloe vera, 20 ml di olio di mandorle dolci, 2 cucchiai di olio di jojoba, un cucchiaino di vitamina E (reperibile in farmacia o in negozi di articoli biologici), 10 gocce di olio essenziale di lavanda, 10 gocce di olio essenziale di geranio, 10 gocce di olio essenziale di palma rosa.

Procedimento: fai sciogliere a bagnomaria il burro di cacao e la cera d’api mescolando accuratamente. Nel frattempo, fai riscaldare in un pentolino, a fiamma bassa, la glicerina e il gel di aloe vera. Togli entrambi i composti dal fuoco, quindi amalgamali fino a quando si saranno raffreddati. A questo punto, aggiungi gli oli vegetali e la vitamina E; infine unisci le essenze, sempre mescolando, per avere un composto uniforme. La tua crema corpo è pronta! Adesso, conservala in un contenitore con tappo. Anche questo prodotto si mantiene per circa 6 mesi; se noti un cambiamento nel colore/odore, buttalo via prima.

Ti è piaciuto questo articolo? Spero di sì!

Torna a trovarmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni anonime e rispettando la tua privacy, sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi