Mal di denti? Apri la dispensa e cerca i chiodi di garofano!

Il mal di denti è uno dei dolori più acuti al mondo: terzo solamente ai dolori del parto e alla coliche renali. Quante volte ci siamo trovati a dover affrontare un mal di denti di notte, di domenica o in momenti in cui i dentisti e le farmacie sono chiusi?

I normali antidolorifici da banco a volte non fanno effetto, ecco come trovare uno dei migliori rimedi naturali contro il mal di denti che vi permetterà di affrontare le ore che vi mancano prima di andare dal dentista: i chiodi di Garofano!

rp_chiodi-di-garofano_2359963.jpg

Una premessa:

I chiodi di garofano leniscono provvisoriamente e blandamente il dolore, non sono assolutamente sostituti di un dentista! Se vi viene mal di denti attendete la mattina per chiamare il vostro medico dentista di fiducia, potrebbe essere un sintomo assolutamente da non sottovalutare.

Sono molto efficaci contro il mal di denti da pulpite: ossia da infiammazione della polpa del dente, potrebbero non funzionare in caso di ascessi. Parliamo quindi di un rimedio naturale che puo’ variare nell’efficacia da persona a persona e non sostituisce eventuali farmaci prescritti!

Come fare:

Utilizzare i chiodi di garofano come rimedio per il dolore improvviso e a volte acuto è semplice, ci sono vari metodi.
Io personalmente preferisco masticarne uno con la parte della bocca che non mi fa male e rompere la punta rotonda, facendone fuoriuscire il succo e buttandolo in direzione del dente dolorante.

Il chiodo di garofano ha, infatti, un potere anestetizzante e anti infiammatorio naturale. Il suo olio essenziale è presente anche in molti rimedi erboristici e addirittura in alcuni anestetizzanti.

Infuso di chiodi di Garofano:

Se avete un po’ di tempo potete fare un infuso mettendo a bagno qualche pezzo di questa spezia in una garza e creando una sorta di tisana in cui potrete immergere dei pezzetti di cotone da poggiare nel dente. Utile soprattutto se c’è una carie con un buco.

Attenzione, pero’, in questo caso l’olio diventa più diluito e non va buttato sul dente quando è ancora caldo, rischiereste di enfatizzare di più il dolore.

In caso di difficoltà di masticazione:

E se proprio non riuscite a masticare, potete sminuzzare la punta con un coltellino e metterlo sopra il dente, succhiandone l’essenza.

La durata ovviamente non è lunghissima, basterà giusto per aiutarvi mentre l’antidolorifico fa effetto oppure per farvi prendere sonno in attesa della mattina dopo!
Sperando che nessuno di voi abbia mai mal di denti, vi do appuntamento al prossimo post sui rimedi naturali!


About Francesca L.

Blogger seriale, appassionata di nail art, unghie, make up e rimedi naturali. Articolista web per diversi portali, social media addicted e sempre al passo con le ultime novità del momento. Nella sua vita non manca mai il colore, soprattutto sulle unghie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *