Tarassaco: proprietà, benefici, controindicazioni

Il tarassaco (Taraxacum officinale) è una pianta commestibile che offre proprietà e benefici terapeutici. Conosciuto con diversi altri nomi come dente di leone, cicoria selvatica o soffione, appartiene alla famiglia botanica delle Asteracee.

Noto, soprattutto, per le sue proprietà depurative, svolge importanti funzioni per la salute di fegato e reni. Il tarassaco cresce durante la stagione calda, in primavera e in estate, ma viene essiccato e conservato tutto l’anno per preparare infusi e decotti. Continua la lettura per scoprirne le qualità.

 

Tarassaco: proprietà e benefici

Il tarassaco può essere consumato fresco in insalata, essiccato per farne tisane e decotti, sotto forma di tintura madre o in integratori alimentari. Grazie alle virtù detossinanti, favorisce la funzione di fegato e cistifellea promuovendo l’espulsione delle sostanze di rifiuto.

La sua azione depurativa è dovuta anche alle sue proprietà diuretiche, che stimolano l’attività dei reni e l’eliminazione delle tossine tramite l’urina.

L’assunzione quotidiana di dente di leone aiuta a prevenire calcoli renali e patologie epatiche; ciò, ovviamente, in associazione a una dieta sana ed equilibrata. Questa pianta è utile anche a rafforzare il sistema immunitario, quindi può essere utile assumerla con l’arrivo del freddo per prevenire l’influenza.

Essendo digestiva e leggermentelassativa è una buona alleata di stomaco e intestino; per godere di queste ultime due qualità, è consigliabile prenderla prima dei pasti.

tarassaco

Tarassaco: avvertenze e controindicazioni

Il Taraxacum officinale è sconsigliato durante gravidanza e allattamento. Dal momento che potrebbe causare iperacidità, è da evitare in caso di gastrite e ulcera peptica. Inoltre, prima della sua assunzione, bisogna assicurarsi di non essere allergici alla pianta. Se si sta facendo una cura farmacologica, è necessario ingerirla sotto consulto medico in quanto potrebbe interagire con alcuni principi attivi. Infine, è necessario non superare le dosi consigliate sulle confezioni dei prodotti a base di tarassaco. In casi di dubbi, chiedi all’erborista/commesso di riferimento.

Se questo articolo ti è piaciuto, ti consiglio di visitare anche quello sulla centella asiatica.

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni anonime e rispettando la tua privacy, sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi